IL RAME – MICRONUTRIENTE DIMENTICATO!

IL RAME
(non ne parla nessun guru)

Il rame è un micronutriente essenziale per la vita e soprattutto per l’energia. Ne ho parlato molto nel mio ultimo libro: VITAMINA D in relazione alla deplezione di ceruloplasmina e conseguente deplezione di rame nel nostro organismo per via della folle integrazione, proposta da alcuni guru e medici, fan di quest’ormone con potenti effetti immunosoppressivi che fanno stare subitmo meglio i loro pazienti/clienti, facendo gridare al miracolo. Peccato che la luna di miele duri un tot…

Tutto inizia con l’ossigeno
Insieme al Fluoro (pensate che lo mettono nei dentifrici e in alcuni antibiotici quando è una neurotossina), l’Ossigeno è l’elemento più reattivo sulla Terra
Se noi umani non riusciamo a gestire l’ossigeno, rischiamo un ENORME problema metabolico.

Il rame, insieme agli enzimi attraverso cui si esprime, risolve questo problema perchè è in grado di trasformare una molecola di Ossigeno (O2) in due molecole di Acqua (2H2O)

Fa questo lavoro inoltre “in modo pulito”, senza produrre stress ossidativo o altre tossine di scarto.

Senza sufficiente rame biodisponibile nel corpo, l’ossigeno inizierà inevitabilmente a danneggiare i nostri tessuti, bruciandoli letteralmente.

Il rame è l’unico elemento che regola lo stato del ferro sul corpo
Il ferro “inerte” nel corpo reagisce con l’ossigeno per creare radicali liberi che “arrugginiscono” i nostri tessuti e organi.

Se volete recuperare le energie dovete inevitabilmente regolare il lo stato del ferro dunque.

Il ferro è progettato per fornire più ossigeno al corpo, ma una volta che viene immobilizzato o “immagazzinato” nei tessuti, lo stress ossidativo aumenta…
Ciò porta a una scarsa produzione di energia da parte dei nostri mitocondri e a un maggiore danno all’epigenoma che la storia della “mutazione” MHTFR di cui si riempiono la bocca i guru della VITAMINA D, fa ridere a confronto.

Ecco perché il rame è così importante
Ha la capacità di creare energia nel Complesso IV della catena di trasporto degli elettroni (O2 – > 2H20)
Attiva enzimi antiossidanti per eliminare lo scarto che avviene da questo meccanismo.
Ma ancora più importante… Regola il ferro portandolo fuori dallo stoccaggio (dove crea danni se in eccesso) e nel metabolismo. Quindi respirerete meglio ed avrete tutti gli effetti positivi del metabolismo del ferro, anche effetti antiaging.

Nonostante questo, tra la gran parte dei medici, c’è il mito che il rame possa essere tossico, ma come sempre accade con i medici. la realtà è esattamente all’opposto. Esattamente come avviene per la VITAMINA D!

Almeno il 43% della popolazione è carente di rame e questa è una carenza vera e non immaginaria/fittizia come quella della VITAMINA D.
Infatti, c’è un’ampia ricerca scientifica e migliaia di prove aneddotiche a sostegno.

Queste informazioni fondamentali su come funzionano le cellule del nostro corpo non vengono insegnate ai nostri medici/operatori sanitari che sono pertanto influenzati facilmente da “big food”, “big pharma” e “big supplement” al fine di renderli utili idioti al loro servizio.
E gli ultimi drammatici 2 anni e mezzo ne sono la cartina di tornasole.

Ed è per questo che occorre un cambiamento alla radice che però auspico da 25 anni e non avviene mai. Il che mi induce a dire che, almeno per il momento, dobbiamo cavarcela da soli, STUDIANDO

Se avete i livelli di ferro fuori controllo per via di cretine supplementazioni di VITAMINA D o per via di un forte stress ossidativo da vita di merda…
Ma anche a causa dello stress elettromagnetico ormai inevitabile… Telefonini, cavi elettrici, wi-fi…
Allora potete anche provare un integratore di rame biodisponibile. Vedrete le energie aumentare in modo impressionante.
Ne stiamo progettando uno… Ma ci occorre molto tempo perchè deve essere CAZZUTO.

Altrimenti potete “accontentarvi” alla grande delle fonti alimentari preferenziali come: fegato bovino, polline, funghi (senza esagerare), cacao (non è cibo secondo natura) ed anche alcuni tuberi.

Nel frattempo potreste usare anche un bilanciatore REDOX come il nostro REDOX BALANCE al fine di tenere sotto controllo lo stress ossidativo.

REDOX BALANCE

Magari fare 1-2 cicli di VDR che è un potente antinfiammatorio progettato soprattutto per “sbloccare” in naturale metabolismo della VITAMINA D bloccato, sia dalle integrazioni selvagge che proprio dalla infezione batterica Th1 causata dall’ambiente alieno in cui viviamo.

Homepage

Buona giornata a tutti.
Angelo Rossiello.